ASSOCIAZIONE DELLA CONFERENZA ALTE VALLI

versione italiana versione francese

Conferenza delle Alte Valli

immagine decorativa: freccia che precede il link Presentazione

immagine decorativa: freccia che precede il link Il territorio di riferimento

immagine decorativa: freccia che precede il link Metodologia di lavoro
 e linee strategiche

immagine decorativa: freccia che precede il link Protocolli di cooperazione
 1. Protocollo del 14/12/2000
 2. Protocollo del 9/05/2005

immagine decorativa: freccia che precede il link Statuto

immagine decorativa: freccia che precede il link Esperienze di cooperazione

immagine decorativa: freccia che precede il link Studi

immagine decorativa: freccia che precede il link Rassegna stampa

immagine decorativa: freccia che precede il link Galleria fotografica

immagine decorativa: freccia che precede il link Contatti

immagine decorativa: freccia che precede il link Link

Accedi direttamente alle comunità montane

immagine decorativa: freccia che precede il link C.M. Valle Susa e
 Val Sangone

immagine decorativa: freccia che precede il link C.M. del Pinerolese

immagine decorativa: freccia che precede il link Communauté de Communes
 du Briançonnais

immagine decorativa: freccia che precede il link Communauté de Communes
 du Pays des Ecrins

immagine decorativa: freccia che precede il link Communauté de Communes
 du Guillestrois

immagine decorativa: freccia che precede il link Communauté de Communes
 du Queyras

immagine decorativa: freccia che precede il link Syndicat du Pays
 de Maurienne

La tua posizione sul sito è: Le Alte Valli >> Metodologia di lavoro e linee strategiche

METODOLOGIA DI LAVORO
E LINEE STRATEGICHE


La Conferenza Alte Valli, per le esperienze acquisite, promuove il territorio e programma il proprio sviluppo in un'ottica di progettazione integrata, con i seguenti vantaggi:

  • la governance locale dei processi di sviluppo sostenibile;
  • una maggiore democraticità nella scelta dei progetti (progettazione partecipata, processo bottom-up, individuazione dei progetti operata dai territori);
  • la creazione di sistemi economici integrati capaci di produrre valori aggiunti territoriali: sistemi turistici transfrontalieri, filiere agricole e forestali, miglior utilizzo delle risorse (acqua, ecc...);
  • la definizione di politiche ed interventi di coesione territoriale transfrontaliera.

La programmazione - progettazione territoriale integrata soddisfa inoltre le seguenti necessità:

  • individuare ambiti territoriali di cooperazione di dimensioni significative e coerenti sotto gli aspetti geografico, socioeconomico, amministrativo;
  • realizzare politiche di sviluppo tese alla valorizzazione delle risorse locali ed in grado di stimolare sinergie e relazioni con altri territori e con altri enti ed istituzioni, sia di livello inferiore che superiore (Comuni, Province, Départements, Regioni), deputati alla programmazione territoriale.

AMBITI STRATEGICI DI POTENZIALE INTERVENTO

  1. TERRITORIOLa alte valli
    • azioni di sostegno all'animazione territoriale necessaria a favorire l¹integrazione territoriale e la gestione dei progetti territoriali integrati;
    • azioni volte a sostenere la costituzione di una struttura giuridica transfrontaliera deputata alla governance ed alla gestione della progettazione territoriale;
    • prevenzione dei rischi naturali e antropici;
    • manutenzione ambientale e paesaggistica;
    • valorizzazione delle risorse umane, produttive ed energetiche;
    • marketing territoriale per attrarre risorse finanziarie, organizzative ed umane;
    • conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale, sia materiale che immateriale;
    • conservazione e valorizzazione del patrimonio ambientale e sostegno alle attività dei parchi naturali;
    • riaffermazione dell'identità della montagna sia a livello nazionale che europeo.
  2. INNOVAZIONE - COMUNICAZIONE
    • estensione ai territori marginali delle reti e dei servizi telematici e telefonici - radiotelevisivi - banda larga - contrastando e riducendo il digital divide e favorendo attività di telestudio e telelavoro, il controllo del territorio e la diffusione di servizi primari alla popolazione);
    • sostegno a nuove forme di istruzione e formazione a distanza (accrescere i servizi formativi ed evitare lo spopolamento);
    • sostegno a sistemi di trasporto pubblico delle persone per ridurre l'emarginazione e facilitarne la mobilità;
    • creazione di reti transfrontaliere.
  3. ECONOMIA - LAVOROLa alte valli
    • sostegno all'economia montana integrata (agricoltura, artigianato e turismo) anche mediante la valorizzazione qualitativa e commerciale dei prodotti;
    • riconoscimento della funzione sociale dell'agricoltura nel mantenimento e nella manutenzione del territorio e del paesaggio, azioni che contribuiscono anche a mantenere e migliorare l'attrattiva turistica;
    • sostegno alla diversificazione delle attività;
    • sostegno alla pluriattività o multisettorialità e multistagionalità;
    • sviluppo della gestione razionale e strategica delle zone di attività produttive e commerciali;
    • creazione di sistemi produttivi integrati e reti di piccole e medie imprese;
    • sostegno alla qualità e all'innovazione sia di prodotto che di processo delle imprese locali;
    • sviluppo della cooperazione tra le imprese;
    • sostegno all'attività di ricerca in nuovi settori tecnologici;
    • agevolazione ad investimenti strutturali (fabbricati ed impianti fissi) nel settore dell'artigianato e della piccola industria nelle aree marginali, che per la loro collocazione in ambienti privi di mercato non hanno alcun valore immobiliare.
    • In riferimento al turismo:
    • valorizzazione delle specificità ambientali e culturali, in particolare quelle che presentano vantaggi competitivi rilevanti;
    • costruzione di sistemi turistici locali a valenza transfrontaliera;
    • sostegno alla realizzazione di strutture per il turismo e per l¹accesso alla cultura (centri di accoglienza e di animazione, sale per conferenze) a servizio dei turisti e della popolazione locale;
    • qualificazione e diversificazione dell'offerta.
  4. SERVIZI ALLA POPOLAZIONELa alte valli
    • istruzione - formazione: sostegno all'istruzione nelle aree marginali, anche con sistemi innovativi di formazione/istruzione a distanza;
    • implementazione di servizi primari ed accessori per l¹infanzia e i minori, con l¹obiettivo di favorire l¹insediamento di giovani famiglie in aree a bassa urbanizzazione;
    • sostegno dei servizi alle fasce deboli (anziani, diversamente abili);
    • facilitare la fruizione del territorio montano da parte delle persone diversamente abili;
    • valorizzazione del ruolo delle aziende che erogano servizi alla popolazione;
    • sostegno alle offerte formative diffuse sull'area transfrontaliera;
    • sostegno alla cooperazione transfrontaliera nel mercato del lavoro e nelle politiche attive del lavoro;
    • sviluppo del principio delle pari opportunità attraverso scambi di conoscenze e buone prassi tra enti, soggetti pubblici e privati.
  5. INFRASTRUTTURE
    • valorizzazione della rete di sentieri e strade di collegamento transfrontalieri;
    • sostegno alla costruzione di reti per la diffusione delle comunicazioni telefoniche e telematiche nelle aree montane.



La nuova programmazione A.L.CO.TRA 2007/2013

Depositato il 22.05.2009 presso il Segretariato Tecnico Congiunto di Menton Il Piano Integrato Transfrontaliero (P.I.T.)

 "Le Alte Valli: la montagna fa sistema".

Visualizza la scheda di costituzione definitiva del P.I.T.

Visualizza i progetti singoli

Progetti INTERREG IIIA conclusi

Giovani in azione
Comunità Montana Valli Chisone e Germanasca

Il progetto immagine decorativa: freccia che precede il link da destra

Contatti immagine decorativa: freccia che precede il link da destra

Soggiorni di formazione immagine decorativa: freccia che precede il link da destra
intensiva

Stages immagine decorativa: freccia che precede il link da destra

Rassegna stampa immagine decorativa: freccia che precede il link da destra

immagine Giovani in azione

ALPES
Comunità Montana Valli Chisone e Germanasca

Il progetto immagine decorativa: freccia che precede il link da destra

Le attività realizzate immagine decorativa: freccia che precede il link da destra

Le scuole che hannoimmagine decorativa: freccia che precede il link da destra
partecipato

Rassegna stampa immagine decorativa: freccia che precede il link da destra

Sicurezza per lo sviluppo sostenibile delle Alte Valli
Comunità Montana Pinerolese Pedemontano

Il progetto immagine decorativa: freccia che precede il link da destra

Le attività immagine decorativa: freccia che precede il link da destra

Quadro Economicoimmagine decorativa: freccia che precede il link da destra

Rassegna stampa immagine decorativa: freccia che precede il link da destra

  Sito realizzato da Nethics ai sensi del w3c